Spedizione gratuita con ordini superiori a 199€

menù
pain-perdu-vin

Senza solfiti aggiunti

Certificazione biologica

Questo vino è un missile

Pain Perdu

Succoso, morbido e sconvolgente: è il Cabernet Franc puro e con un filo di carbonica che mai ti saresti aspettat*

29

Esaurito

Produttore

Claire e Florent Bejon

Denominazione

Vin de France

Annata

2020

Territorio

Loira
il mood di questo vino
primi passi nello spazio, la grigliata con gli amici, natural comfort

Perchè questo vino
è spaziale

Claire e Florent Bejon sono per molti i preferiti di questa regione, sia per i loro vini che per essere una coppia veramente super simpatica, Stabilitisi a Saint-Germain-sur-Vienne, situata tra Saumur e Chinon, inizialmente coltivavano un piccolo pezzo di vite come amatori. Florent lavorò per be 25 anni come imbottigliatore per grandi vigneron della zona come Mosse, Benoit Courault, Richard Leroy…in poche parole, sapeva il fatto suo e ciò gli concesse di acquisire una grande esperienza che porterà molto al suo futuro, in quanto imbottigliare vini di questo calibro richiede veramente grande precisione.

Attualmente, nei loro 5 ettari vitati, Claire e Florent Bejon lavorano per ridurre il più possibile la meccanizzazione nei vigneti e desiderano in futuro non lavorare più il terreno, seminando sovescio nei filari, in modo da proteggerli e fornire nutrienti alla vite. Parallelamente è allo studio un progetto agroforestale. La vendemmia è ovviamente fatta a mano e l’azienda è certificata agricoltura biologica da Ecocert. Come puoi intuire, in vigna e nella cantina dei Bejon si lavora pulito e ciò si ritrova esattamente nei loro vini.

Il loro Pain perdu è il Cabernet Franc che farà cambiare idea ai più scettici che non amano affatto questo vitigno, perchè spesso possono considerarlo troppo austero. In Pain Perdu non è così, ma estremamente succoso e sconvolgente. Il vino è sorprendentemente morbido, complesso e super fruttato. Una piccola bomba naturale senza solfiti, da gustare tra 12° e 14° o anche a 10° d’estate (sì, è buonissimo anche servito così fresco!).

Perchè è così spaziale? Nel bicchiere una sola parola: purezza. Lo si beve estramemente veloce e riesce a sostenere sia carni rosse, che un piatto piccante, oppure del pesce alla griglia. Consigliato anche come aperitivo, grazie alla sua piacevole carbonica che lo rende ancora più fresco e beverino.


Icona di Verificata con community

Dettagli
aggiuntivi

Lieviti indigeni | Fermentazione spontanea | Senza solfiti aggiunti | Biologico | Conservare in un luogo fresco | Prodotto in Francia
Consiglia questo prodotto

Vini Spaziali

Pain Perdu